eiaculazione precoce cause e rimedi naturali

Eiaculazione precoce, cause e rimedi naturali

L’eiaculazione precoce è un disturbo serio e che non dovrebbe essere preso sottogamba. Quali sono le cause di questa disfunzione e come è possibile trattarla? Cerchiamo di dare le giuste risposte ponendoci prima le giuste domande.

Cos’è l’eiaculazione precoce?

Per prima cosa è bene distinguere tra l’eiaculazione precoce primaria e secondaria. La primaria fa parte della vita del soggetto dagli albori della sua vita sessuale mentre la secondaria si è presentata in un altro momento, anche a seguito di rapporti sani e normali.

Il disturbo porta l’uomo ad eiaculare molto velocemente o addirittura prima della penetrazione. Questo porta quindi ad un senso di insoddisfazione sia in sé stesso che nel partner e la conseguente frustrazione sessuale che ne deriva. Molti uomini, inoltre, non desiderano parlare del problema, conducendo a ripercussioni psicologiche anche piuttosto gravi.

Questo tabù intorno alla disfunzione rende anche difficile una statistica. Gli uomini difficilmente accettano di cercare aiuto per risolvere la problematica o richiedere un trattamento presso un centro.

Cause e concause dell’eiaculazione precoce

Adesso che abbiamo più o meno chiaro cosa sia il disturbo, cerchiamo di analizzare quali potrebbero esserne le sue cause. Esse possono essere sia psicologiche che fisiche, sebbene le prime siano più frequenti delle seconde nei casi osservati.

La masturbazione

Masturbarsi sin dall’adolescenza e con troppa ossessività potrebbe essere una causa che porterebbe a sviluppare il disturbo in età adulta. Ce lo dice uno studio dell’Ospedale San Camillo di Roma su un campione di 200 persone. Questo potrebbe essere dovuto ad un appagamento sessuale da raggiungere in breve tempo e che quindi non tiene conto di un partner. Con il tempo tale mentalità ancora legata alla masturbazione porta il soggetto a non riuscire più a mantenere il controllo sulla propria eiaculazione.

L’ansia da prestazione

Anche l’ansia gioca un fattore importante nell’eiaculazione precoce. Una bassa autostima, un generale senso di insoddisfazione o pulsioni troppo forti: tutti sintomi che possono condurre ad un amplesso troppo rapido. Anche semplicemente in periodi di forte stress è possibile il manifestarsi del disturbo, senza degli stretti collegamenti con il sesso.

Le cause fisiche

E ci sono infine le cause fisiche. Possono essere davvero tante ma devono essere state diagnosticate da un esperto. Può trattarsi di prostatiti, uretriti o vescicoliti. Disfunzioni genetiche come frenulo corto o ipersensibilità del glande. O ancora abuso di farmaci, droghe o alcool. Tutte queste sono opzioni plausibili per dare una diagnosi.

I rimedi naturali per trattare l’eiaculazione precoce

Al di là dei trattamenti psicologici e farmacologici esistono tanti altri metodi per occuparsi di questa malattia. Molti uomini, come abbiamo detto, non desiderano parlare del disturbo e potrebbero provare alcuni rimedi naturali.

Gli esercizi fisici

Ebbene sì: esistono degli esercizi muscolari che possono migliorare la salute generale dell’organo maschile. Non solo: possono anche donare benefici per la vita sessuale e risolvere l’eiaculazione precoce. I più famosi sono gli “Esercizi di Kegel”, ideati dal ginecologo Arnold Kegel (esercizi che tra l’altro aiutano a combattere l’incontinenza urinaria).

Un’altra tecnica consiste semplicemente nel sospendere il rapporto nel momento di massima eccitazione. Questo consentirebbe all’uomo di avere maggior controllo e gestire meglio l’ansia che potrebbe crearsi per via dello stress.

La “tecnica della compressione” è anche una valida alternativa. Questa prevede l’utilizzo della mano per comprimere la zona sotto il glande prima dell’eiaculazione. Tale pratica blocca momentaneamente l’amplesso e insegna all’uomo un maggior controllo.

Integratori e tisane

Non sono infine da sottovalutare altri tipi di rimedi che possono essere adoperati. È stato dimostrato che lo zinco può fare miracoli contro lo stress e aumentare anche la qualità del liquido seminale. Questo può essere assunto sia tramite integratori che tramite cibi ad alto contenuto.

Oltre poi ad un’alimentazione sana, sarebbe bene preferire cibi come pesce, frutta, verdura o comunque ricchi di antiossidanti. Inoltre ci sono anche delle piante con delle proprietà ansiolitiche e sedative che possono fare miracoli per calmarci e allontanare lo stress e l’ansia. Sicuramente con delle tisane di valeriana o passiflora è realmente possibile rilassarci. Questo potrebbe essere il primo passo per calmare le nostre ansie e cercare una situazione psicologica al problema dentro di noi.

In definitiva l’eiaculazione precoce è un disturbo diffuso e temuto dagli uomini, ma con le giuste conoscenza e metodologie, può essere sconfitto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *