mancanza di erezione mattutina

Mancanza di erezione mattutina: cause e rimedi

Prima di comprendere se la mancanza di erezione mattutina – il famoso alzabandiera – sia effettivamente un problema, è necessario comprendere perché questo fenomeno si manifesta.

La scarsa produzione dell’ormone noradrenalina durante il sonno, stimola il nostro sistema nervoso parasimpatico inducendo un afflusso di sangue nei tessuti del pene generando quindi, l’erezione.

Per quanto possa sembrare inutile, questa condizione è molto importante per preservare l’apparato genitale maschile. Le erezioni notturne permettono all’organo di “mantenersi in allenamento” favorendo la tenuta dell’elasticità dei tessuti e un corretto e costante afflusso di sangue. Le erezioni notturne, inoltre, favorirebbero la tenuta dell’erezione durante i rapporti sessuali.

L’erezione mattutina non è altro che la continuazione di una delle tante erezioni notturne che abbiamo durante il sonno. In particolare questo fenomeno si manifesta durante la fase REM quindi in media 4-5 volte per notte. Se ci svegliamo con un erezione in atto, vuol dire che ci siamo svegliati durante una delle fasi REM. Di conseguenza, non necessariamente tutte le mattine dovremmo svegliarci con l’alzabandiera.

Cause della mancanza di erezione mattutina

Cosa ben diversa è la mancanza protratta nel tempo di risveglio senza erezione. Se questa condizione non si verifica da mesi, sarebbe opportuno conferire con uno specialista che dovrà individuare il problema di fondo.

Le cause che possono comportare una protratta mancanza di erezione mattutina sono molteplici e di diversa gravità tra cui:

  • Stress
  • Assunzione di farmaci
  • Depressione
  • Ansia da prestazione

Ma anche cause più gravi come:

  • Ipertensione
  • Abuso di droghe e alcolici
  • Problemi cardiaci
  • Alti livelli di colesterolo
  • Bassi livelli di testosterone

È doveroso sottolineare che anche un eccesso di masturbazione durante il giorno può indurre questa condizione. In tal caso il problema si risolverebbe riducendo la frequenza dell’atto masturbatorio.

Diagnosi della mancanza di erezione mattutina

Diagnosticare questa condizione non è semplice perché il tutto avviene durante il sonno. In tempi non troppo sospetti si utilizzavano delle bobine rigide e deformabili da avvolgere attorno al pene prima di andare a dormire. Se al risveglio la bobina risultava danneggiata allora almeno una erezione era avvenuta.

Per fortuna oggi possiamo avvalerci di tecniche più all’avanguardia e sarà compito dello specialista ricondurre la condizione ad una determinata patologia.

Rimedi

Come si può facilmente immaginare, i rimedi a questo problema variano in funzione delle cause che l’hanno scatenato. Sarà ancora compito dello specialista individuare la causa e valutare se una eventuale mancanza di erezione mattutina abbia carattere clinico o meno e cercare di capire come risolvere il problema.

In linea generale se si ritiene che la condizione sia scatenata da fattori psicologici (come l’ansia da prestazione) la cura potrebbe prevedere delle terapie psicologiche. Diversamente, se il problema è scatenato da cause organiche, la cura farmacologica è sicuramente la prima scelta per affrontare questo tipo di problema.

Per saperne di più su questo argomento: Disfunzione erettile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *