come si fa un succhiotto

Come si fa un succhiotto?

Il succhiotto è una dimostrazione di amore che lascia il livido o la pelle arrossata a causa dei piccoli morsi o di baci intensi con effetto definito ventosa. Il succhiotto infatti è conseguente alla rottura dei vasi sanguigni che lasciano la pelle viola, arrossata od anche marrone a seconda dell’ematoma. Più comunemente diffusa tra gli adolescenti ed i ragazzini molto giovani è la prova di un’avventura o di una scappatella.

Tutt’oggi risulta essere un gesto di amore molto utilizzato non solo per dimostrare qualcosa a qualcuno ma perché sia i ragazzi che le ragazze provano piacere mentre gli/le viene fatto, ed è considerato un ingrediente speciale durante i momenti di passione.

I significati del succhiotto

Vi è la credenza che il succhiotto venisse fatto dalle ragazze al proprio ragazzo un po’ come per lasciare il proprio segno, come a dimostrare a tutte le altre ragazze che non c’è trippa per gatti: quel tipo è occupato. Una dimostrazione di benevola possessione più che qualcosa che recasse piacere.

Un altro significato del succhiotto è la forma di sadismo che determinate persone hanno. Alcuni infatti provano piacere nel dolore, non che il succhiotto possa essere definito un gesto doloroso, ma a seconda di quanto venga succhiata la pelle o usato i denti durante il succhiotto, il dolore o fastidio cambia la sua intensità. Quel particolare che rende il piacere ancor più intenso e profondo.

Infine il suo significato per eccellenza è la dimostrazione fisica della passione e della voglia che lega due persone.

Dove fare i succhiotti

Come precedentemente detto sono la conseguenza della pelle che viene succhiata, sono fattibili in tutte le zone del corpo dove la pelle è più sensibile e delicata. Il collo è il posto perfetto ma può essere fatto anche nella pancia e nell’interno della coscia.

Come si fa?

La modalità per fare un ottimo succhiotto in realtà è caratterizzata da poche indicazioni:

  • Prima di tutto ci vuole passione. Il succhiotto è un gesto che avrà i migliori risultati se fatto durante il vivo dell’approccio fisico in cui entrambi siete trasportati dalla passione e dalla voglia reciproca.
  • Scegliere il punto in cui farlo. Una volta fatto questo dovrai appoggiarci la bocca con una forma che somigli ad una O e premere sulla pelle come se tra la pelle e la bocca non dovesse uscire un filo di aria. Fatto questo ti basterà iniziare a succhiare, senza usare i denti per circa 30 secondi.Durante il succhiotto tradizionale i denti non devono essere né utilizzati né tanto meno devono toccare la pelle, chi lo riceve deve avere la sensazione solo delle labbra e/o della lingua, senza niente altro. Qualora i denti venissero usati è perché viene richiesto ed è preferito un succhiotto che provochi del leggero dolore, in questo caso è comunque consigliato dare dei piccoli morsi e non un morso vero e proprio, in quel caso non si tratterebbe più di succhiotto.
  • Usare la lingua. Mentre aspetti che passino i secondi per poter lasciare il segno, magari puoi leccare la parte per renderlo più piacevole.
  • Aspettare qualche minuto. Una volta finito il succhiotto ci vorrà del tempo prima che possano essere visti i risultati, nel caso questo sia venuto troppo chiaro basterà farne un ulteriore sopra per renderlo ancora più visibile.

In ogni caso è sempre importante stare dietro alle preferenze di chi si ha di fronte, per rispettarlo e regalargli il piacere che desidera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *